Home News Nissan Leaf Italia: Pronto il Debutto

Nissan Leaf Italia: Pronto il Debutto

nissan leaf italia debutto

Avevamo già parlato a suo tempo dell’arrivo della nuova Nissan Leaf in Italia e del prezzo di commercializzazione di questo veicolo completamente elettrico, il cui arrivo in Italia era previsto per aprile. Nissan ha anticipato di poco i tempi, lanciando fissando il debutto italiano alla Triennale di Milano, in occasione del Nissan Leaf Tour, un evento promozionale lanciato dalla casa nipponica in tutta Europa e pensato allo scopo di promuovere il nuovo veicolo e farlo così provare agli automobilisti europei.

Fino al prossimo 1 aprile dunque chiunque fosse interessato potrà conoscere la Nissan Leaf nei minimi dettagli grazie all’esposizione all’interno della Triennale: in tale occasione quindi la Nissan spiegherà ai visitatori il funzionamento, la manutenzione e la gestione della vettura e metterà a disposizione alcuni esemplari per una prova su strada.

L’evento Nissan si colloca all’interno di un progetto della casa nipponica che prevede come obiettivo la vendita di almeno 275 esemplari nel 2012: per questo motivo Nissan ha comunicato nei giorni scorsi di aver raggiunto accordi commerciali con Enel per offrire dei pacchetti All Inclusive per la ricarica da casa della vettura, oltre che per la costruzione di alcune colonnine di ricarica pubbliche. Come riportato anche dal sito ANSA inoltre sono stati sottoscritti anche accordi con le catene di grandi magazzini dell’elettronica Media World e Saturn per l’installazione di venti colonnine elettriche all’interno dei loro parcheggi.

Insomma un piano ben studiato per combattere lo scetticismo italiano sulla mobilità elettrica e per agevolare così la diffusione in tutto il territorio delle auto elettriche: speriamo soltanto che il governo Monti provveda a istituire agevolazioni e incentivi statali per favorire l’acquisto dei veicoli elettrici da parte dei privati. Attualmente infatti i prezzi non sono ancora così accessibili per tutti e rischiano di essere un vero e proprio freno alla mobilità elettrica del Paese.

Autore
Appassionato di auto, eredita dal padre l'attrazione per vetture d'epoca, ma anche per auto sportive e da corsa in generale. Come prima auto guida una Fiat 500 Sporting, a cui seguirà l'acquisto di una Punto Sporting: attualmente ha però cambiato completamente genere, passando ad una vettura alimentata a metano. Laureato in Scienze della Comunicazione, inizia a scrivere per Risparmia-Auto nel 2011, specializzandosi nel tempo su articoli legati a usato, ecologia, assicurazione e modifiche delle normative. Sogna di poter avere un giorno un garage nel quale riporre auto d'epoca, ma anche una supercar sportiva.

Rispondi: