Home News Fiat Panda 2012: Interni

Fiat Panda 2012: Interni

fiat panda 2012 interni

Come promesso continuiamo a seguire le news relative al lancio della nuova citycar Fiat Panda, che arriverà sul mercato a partire da gennaio 2012. Da qualche ora circolano le prime foto e indiscrezioni sugli interni della nuova Panda e per questo abbiamo deciso di scrivere questo post per tenervi informati.

Notevoli i miglioramenti sia in termini di comfort che di carico: la nuova citycar Fiat guadagna infatti spazio in senso verticale e laterale e grazie ai sedili slim anteriori, migliora l’accessibilità e lo spazio longitudinale. A trarne beneficio sono ovviamente i passeggeri posteriori, che avranno adesso uno spazio maggiore per distendere le proprie gambe. Per quanto riguarda invece il carico, il bagagliaio arriva fino a 260 litri con sedile scorrevole in posizione avanzata, e 225 litri nella posizione normale. Abbattendo i sedili posteriori invece il carico raggiunge addirittura gli 850 litri di capacità, 36 in più della attuale versione.

Le novità più rilevanti sono però visibili nella plancia, che per certi aspetti, come quello del tascone portaoggetti va a richiamare quella della prima serie, disegnata da Giugiaro. Ben 14 sono comunque i portaoggetti concepiti nell’abitacolo della nuova Panda, in modo tale da poter contenere ogni sorta di oggetto: i vani sono infatti molto capienti e progettati per tornare utili in ogni circostanza. A tal proposito vi sono vani di facile accesso per l’utilizzo quotidiano da parte del guidatore, e vani chiusi e più nascosti, adatti a contenere oggetti e accessori che normalmente rimangono all’interno della vettura.

Lo stile della plancia è nel complesso molto moderno e adatto sia a giovani che meno giovani, con una accattivante cornice colorata che fa da contorno a volante, radio e comandi principali. Per i dettagli vi invito a vedere le foto e lasciate pure la vostra opinione sulla nuova Fiat Panda 2012.

Autore
Appassionato di auto, eredita dal padre l'attrazione per vetture d'epoca, ma anche per auto sportive e da corsa in generale. Come prima auto guida una Fiat 500 Sporting, a cui seguirà l'acquisto di una Punto Sporting: attualmente ha però cambiato completamente genere, passando ad una vettura alimentata a metano. Laureato in Scienze della Comunicazione, inizia a scrivere per Risparmia-Auto nel 2011, specializzandosi nel tempo su articoli legati a usato, ecologia, assicurazione e modifiche delle normative. Sogna di poter avere un giorno un garage nel quale riporre auto d'epoca, ma anche una supercar sportiva.

Rispondi: