Compilazione Cid Assicurazione

compilazione cid assicurazione

In caso di incidente una delle prime cose che ti viene richiesta è la compilazione del modulo cid (detto anche modulo blu o constatazione amichevole), un modulo di denuncia del sinistro che ti permette di ottenere il risarcimneto danni direttamente dalla tua assicurazione. Il problema che spesso si pone è quello della compilazione di tale modulo, o meglio della sua corretta compilazione, requisito indispensabile per evitare di non essere risarciti (come si dice in questi casi oltre al danno la beffa). Ma cerchiamo di capire meglio come funziona il modulo cid.

Il modulo, che è formato da più fogli (il primo colorato, il secondo in copia carbone), viene solitamente fornito dalla assicurazione, ma in alternativa può essere scaricato gratuitamente. Ogni automobilista, quindi, dovrebbe avere un proprio modulo, che verrà compilato in caso di sinistro: attenzione perchè nel caso di incidente tra due vetture è sufficiente la compilazione di un solo modulo (fornito in maniera indifferente da uno dei due conducenti), dato che questo è in doppia copia (una copia per ogni automobista). Una volta compilato il modulo i due fogli andranno perciò separati e consegnati alle rispettive assicurazioni: per evitare che il cid sia invalido i due fogli devono essere perfettamente identici, quindi non sarà possibile fare aggiunte una volta separate le pagine.

Se i conducenti sono d’accordo con quanto scritto nel modulo, il rimborso da parte delle assicurazioni sarà più rapido; in  caso contrario il conducente in disaccordo può rifiutarsi di firmare, ma deve compilare comunque il modulo con i propri dati.

Il modulo è formato da più sezioni: nella parte superiore si inserisce data e ore dell’incidente, luogo dove è avvenuto, eventuali feriti, danni materiali e testimoni. Nella parte successiva del modulo trovi due sezioni, una gialla ed una azzurra dove vanno inseriti i dati dell’assicurato, il tipo di veicolo, i dati dell’assicurazione (tutte le informazioni relative alla polizza, il numero, la validità, indirizzo della compagnia), il conducente (dati della patente), i danni visibili e il punto dove si è subito l’urto. Come avrai sicuramente notato le due sezioni sono contraddistinte dalla dicitura veicolo A e veicolo B: precisiamo che sono soltanto indicative e non comportano assunzioni di responsabilità maggiori da parte di uno dei due veicoli, perciò la compilazione nella parte blu o gialla è indifferente.

Particolare attenzione deve esser posta nella compilazione delle sezioni centrali del modulo. La sezione 12 infatti contiene una serie di definizioni per aiutare a comprendere come si è svolto il sinistro; la sezione 13 invece contiene uno spazio dove è possibile disegnare la dinamica dell’incidente (l’andamento della strada, la direzione dei veicoli, la loro posizione nel momento del sinistro e la segnaletica). Alla fine del modulo vi sono una area dove è possibile inserire ulteriori osservazioni e un’alrra dove è possibile firmare la constatazione.

Il secondo foglio del cid contiene è dedicata alle cosiddette altre informazioni dove è possibile annotare l’intervento delle autorità, la targa dei veicoli, i dati dei testimoni, la presenza di feriti e i dati del proprietario dell’auto.

Spero che questa breve guida sia stata abbastanza chiara da permetterti di saper cosa fare e come comportarti nella sfortunata ipotesi di incidente. Continua a leggere le nostre guide per avere nuovi consigli in ogni situazione!

1 risposta a questo post
  1. cosa fare se la parte offesa si rifiuta di firmare il cid , pur con l’assenso di colpa da parte del sottoscritto (responsabile del sinistro) per rivolgersi direttamente ad un legale? Inzialmente volevo risarcire direttamente il danno.
    Tutto per gonfiare un risarcimento del 100% e per far ingrassare un legale ?

Rispondi: