Home News Audi per l’ecosostenibilità: al via il progetto per la produzione di e-fuels

Audi per l’ecosostenibilità: al via il progetto per la produzione di e-fuels

audi-per-ecosostenibilita

Sono passati pochi mesi da quando la Sunfire GmbH è balzata agli onori della cronaca per aver dichiarato di aver intenzione di produrre combustibile da acqua e diossido di carbonio. Nils Aldag, direttore finanziario e co-fondatore di Sunfire, non ha risparmiato parole d’elogio per il nuovo sistema collaudato dall’azienda tedesca, con il quale si andrà a produrre carburante per auto, aerei e per alimentare l’industria chimica.

La Sunfire, in preda al sacro fuoco della tutela dell’ambiente, ha trovato sul suo cammino l’appoggio del colosso automobilistico Audi (vedi Audi macchine usate), che ha partecipato alla produzione di un impianto alimentato dal diesel sintetico. L’azienda – proprio in questi giorni – ha prodotto i primi litri di carburante, che ha presentato all’attenzione del Ministro per l’Istruzione e la Ricerca Johanna Wanka.

Il Ministro ha immediatamente impiegato il carburante sintetico per la sua Audi A8, ricordando come questo carburante sia un passo in avanti importante per la ricerca sulla sostenibilità, incluso in un utilizzo ragionato ed efficiente delle risorse che fanno parte della green economy.

Il funzionamento di base non è niente di innovativo. Il meccanismo di produzione si basa sul processo Fischer-Tropsch, che permette di generare carburante sintetico partendo dal carbone o dal gas naturale. Il sistema utilizzato da Sunfire sfrutta la tecnologia PtL (Power-to-Liquids), con la quale l’acqua e il diossido di carbonio in carburanti sintetici a elevata purezza, con energia ricavata da fonti rinnovabili. I carburanti e-fuels possono essere utilizzati sia puri sia come additivi per i carburanti tradizionali.

Il carburante destinato alle automobili Audi è prodotto utilizzando diossido di carbonio prodotto in una centrale a biogas, in cui parte della CO2 è catturata dall’atmosfera. Le quantità sono ancora abbastanza esigue – intorno ai 160 litri al giorno – ma l’azienda è pronta a investire per creare un impianto a capacità maggiore. Il costo del carburante sintetico si aggirerà su 1-1,15 €, un prezzo molto competitivo rispetto ai carburanti tradizionali.

Rispondi: